Symphony 3 - Symphony 3.0 – Condurre Lotus attraverso Vienna da Schubert a Mozart


Se ritenete la piena conformità ai modelli di riferimento imposti dal mercato un requisito indispensabile per usufruire di un prodotto, probabilmente non avete ancora migrato a IBM Lotus Symphony 1.x (e non inserireste la sinfonia n. 8 di Schubert nel programma di un concerto, escludendo così un'opera d'arte di rara bellezza).
Ma il rilascio della versione 3.0 di Symphony (nome in codice: Vienna) rappresenta per le applicazioni desktop office ciò che la sinfonia 'Jupiter' di Mozart rappresenta per la musica: che siate sviluppatori o utilizzatori, partecipate a questa sessione se desiderate scoprire con i vostri occhi (e orecchie) per quanti e quali motivi, dalla nuova interfaccia ai plug-ins passando per le Composite Applications, l'assenza di costi di licenza è davvero la meno rilevante delle ragioni per effettuare la migrazione.

Relatore per la sessione:
142+

Persone!

Domino era l'add in HTTP nel 'server Notes' della R4